ULTIME da ROSIGNANO per “RICAMI diVINI” 2015

Tutto pronto per un’edizione che si presenta come “grandiosa”! Nuove DeCo per il “gustoso” pranzo di domenica, molte bancarelle in piazza con gruppi Folkloristici, la Mostra di Ricami con espositori di fama internazionale e la magia di ben cinque Infernot aperti al pubblico per la prima volta!
Ecco gli ultimi comunicati stampa con le novità più rilevanti

Rosignano : Una grandiosa Mostra internazionale di Ricami per Riso & Rose 2015
IMG_1678
Anche quest’anno la mostra internazionale di “RICAMI diVINI” a Rosignano – sabato 23 e domenica 24 maggio – sarà la sintesi di un’eccellenza artistica ed artigianale nel campo del ricamo, coniugata con un “intrigante” accostamento all’eccellenza dell’Arte e dei Vini locali, e ad un’inedita conoscenza delle “mirabilia”, tra cui gli infernot del centro storico, mai prima visitati.
Nella straordinaria cornice della rocca tufacea rosignanese, in un contesto territoriale da alcuni mesi riconosciuto dall’Unesco “Patrimonio dell’Umanità” per le sue peculiarità uniche , si svolge la XII Edizione di “RICAMI diVINI” organizzata dal Comune di Rosignano : un evento di arte e cultura noto ed apprezzato ormai in ambito nazionale ed internazionale.
Al centro dell’evento, il mondo del ricamo; saranno presenti quest’anno alcune tra le note ricamatrici d’Italia e di Francia, un vero “gotha” rappresentato da Renato Parolin, Silvana Fontanelli, Valentina Sardu, Sara Guermani, Tessitura di Champorcher, Louse & Vero’ Carnet de Broderies, Berrnadette Baldelli e poi ancora Butterflay Couture di Pascale Giroud, Jenn Marie Roulot, Mauri di Claudia Mauri, Nonnalana
Ospite d’onore, quest’anno, il “PUNCETTO VALSESIANO” presentato da Paola Scarrone e dall’Associazione che si occupa di preservarne le tradizioni centenarie.
Inaugurazione ufficiale – preso il Teatro Ideal – sabato 23 maggio alle ore 16,30.
Apertura fino alle 19,00 e poi ancora domenica 24 maggio dalle ore 09,00 alle ore 19,00.
Agli ospiti ed ai visitatori che giungeranno in Rosignano Monferrato, saranno riservate altre opportunità, uniche e straordinarie: Sabato 23 maggio dalle ore 16,30 e domanica 24 maggio a partire dalle ore 09,00 Gabriella Anedi, Galleria Fiber Art and…di Milano proporrà – nell’affascinante spazio riservatale all’interno dei “Saloni Morano” – la Mostra – Concorso di giovani studenti ed artisti provenienti dalle migliori Accademie d’Arte sul tema delle “Geometrie” legate alla trama del Puncetto Valsesiano.
Domenica 24 maggio, a partire dalle ore 09,00 e per l’intera giornata : “Il Mercatino in piazza” nella centrale piazza XI Settembre e nelle vie limitrofe con la presenza di numerose equalificate bancarelle artigianali.
Ancora, Domenica 24 maggio – a partire dalle ore 10,30 e per l’intera giornata : esibizione del Gruppo folkloristico “CITTA’ di BORGOSESIA” che per l’incredibile bellezza dei costumi, l’armonia delle musiche proposte fanno del Gruppo uno dei più importanti e noti a livello nazionale ed internazionale.
Molto atteso, sempre Domenica 24 maggio – a partire dalle ore 12,00 presso il cortile del Palazzo Municipale : “”L’Aperitivo ….in rosa” e a seguire degustazioni enogastronomiche ed “Il Pranzo in piazza” . I piatti della tradizione locale, e la presentazione di alcune ricette di antica memoria contadina, accoglieranno i visitatori ed i turisti che vorranno gradire l’ospitalità rosignanese.
Nel pomeriggio, prosegue la degustazione dei prodotti enogastronomici rosignanesi e in serata si concluderà – sempre presso il cortile del Palazzo Municipale – con una gustosa “merenda sinoria“.
Alle 17,00 – poi – nel cortile della Biblioteca civica, Leggende e marionette : “Cantami o Diva…” a cura degli studenti della Scuola Media di San Martino di Rosignano.
Infine, per l’intera giornata di domenica : “Chiese, Infernot, Giardini e Luoghi d’Arte Aperti“; in collaborazione con i giovani dell’APS Rosignano, i visitatori ed i turisti avranno la possibilità di visite guidate con accompagnatori volontari in particolare nei cinque infernot aperti al pubblico per la prima volta, ed anche i nell’intero Territorio Comunale Rosignanese, con patenza dall’Info Point presso la Mostra di ricami. Possibilità di visita guidata, quindi, dei luoghi d’arte e cultura, delle Dimore storiche e dei relativi Parchi e Giardini, veri gioielli di arte, storia e cultura, incastonati nel vasto Territorio comunale rosignanese: luoghi indimenticabili, da non perdere, eccezionalmente aperti al pubblico in occasione di “RICAMI diVINI”.

“Riso & Rose” a Rosignano : si parte da Ricami & Infernot
Infernot 3
Accanto alla Mostra di Ricami – ospitata presso il Teatro Ideal e che presenterà i lavori straordinari ed uncici di una decina tra i più importanti nomi del settore del ricamo a livello nazionale ed internazionale – la manifestazione pormossa dal Comune di Rosignano offre quest’anno la prima assoluta dell’apertura di ben cinque Infernot nel centro storico del comune facente parte a pieno titolo della core Zone Unesco “Il Monferrato degli Infernot” .
“Nell’imminenza del primo compleanno Unesco – spiega il sindaco Cesare Chiesa – con soddisfazione offriamo turisti dhe ci raggiungeranno nel fine settimana, domenica in particolare, la possiblità di visitare luoghi mai prima aperti al pubblico.”
Si tratta di cinque Infernot con caratteristiche uniche, differenti tra loro ed assai interessanti anche sotto il profilo dello studio delle tradizioni locali e dell’architettura di qiesti lughi entrati a far parte del Patrimonio mondiale dell’umanità
Il primo – l’infernot di casa Longhi – sarà gia’ visitabile nel pomeriggio di sabato, al termine dell’attesa inaugurazione della grande Mostra di Ricami prevista alle ore 16,30; ospiterà nella sua parte piu’ ampia una inedita mostra di Ricami antichi e attrezzi d’epoca per tessere e filare la lana e il cotone. Sarà possibile per i visitatori scoprire gli angoli piu’ nascosti dell’infernt, addentrandosi in una discesa a spirale nel cuore della rocca rosignanese.
Per gli altri infernot, che proporranno ciascuno ambientazioni spettacolari ed originali, le visite saranno possibili nel corso dell’intera giornata di domenica 24 maggio, accompagnati e guidati nella scoperta di queste meraviglie dai giovani volontari dell’APS Rosignano.
Farà da supporto alla visita anche l’agile broshure predisposta dal Comune, che contiene informazioni utili ed essenziali per comprendere il siginificato del riconoscimento Unesco e nel contempo avere una puntuale informazone sulle caratteristiche comuni ai diversi infernot ed al loro utilizzo nel corso dei secoli.
“Anticipo che questi sono Infernot davvero unici e particolari, degni ciascuno di una approfondita valutazione scientifica. Essi rappresentano anche una testimonianza preziosa di come si viveva, si lavorava, quali erano le tradzioni e i ritmi della vita nei secoli passati. Le date scolpite sulla peitra da cantone testimoniano inoltre come questa tradzione di ipogei sia molto piu’antica di quanto di poteva ritenere. Abbiamo infatti rinvenuto una data che resale al 1600” conclude il sindaco Cesare Chiesa.
Ricami ed Infernot, quindi : un connubio inedito che non poteva che trarre orgine da Rosignano, nota orma come “la capitale del Ricamo” in Monferrato.
Questo connubio avrà un’anteprima particolare sabato 23 maggio, nel corso del mattino; in uno spazio apposito prossimo ad uno di questi straordinari luoghi scavati nella pietra da cantone, un gruppo di una decina di hobbiste ricamatreci provenieti da Francia e da varie regioni italiane, attenderanno l’apertura della Mostra di “RICAMI diVINI” intrattenendosi e cimentandosi in un “atelier” di ricamo di alta specializzazione.
Condividi!

Aggiungi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*