ROSIGNANO CAPITALE DEL RICAMO

Grande mobilitazione a Rosignano in previsione della
Manifestazione di Riso & Rose, in collaborazione  con il Consorzio Mondo, e prevista per il
quarto fine settimana di maggio.
Anche quest’anno il tema centrale  dell’evento rosignanese sarà il Ricamo con la
presenza di ospiti italiani e stranieri di grande rilievo di grande richiamo
per le appassionate del settore, oltre che di rilevante interesse
artistico  per i turisti ed i  visitotori.
“Da oltre un decennio 
la manifestazione rosignanese legata alla kermesse di Riso & Rose –
spiega il sindaco Cesare Chiesa –si caratterizza sul tema del ricamo, felice
intuizione dei miei predecessori,  tanto
che Rosignano e’  da tempo
riconosciuta  in Italia ed all’Estero
come la capitale del Ricamo in Monferrato. Per renderci sempre piu’ degni di
questo prestigioso dato di fatto, quest’anno la manifestazione avrà un
respiro  ancora  piu’ ampio e coinvolgente”
Mentre e’ già lungo e prestigioso l’elenco delle ospiti  che esporranno i loro schemi ed i loro
elaborati e preziosi ricami presso il Teatro Ideal (previsti arrivi non solo da
tutta Italia, ma anche dalla Francia, Svizzera e Giappone),  il Comune  – organizzatore dell’evento in collaborazione
con i Gruppo e le  Associazioni locali  – sta predisponendo il dettaglio e la scaletta
del  vasto programma che sarà proposto
nella due giorni, intitolata “RICAMI
diVINI a Rosignano, la capitale del Ricamo in Monferrato”
“Un chiaro richiamo e riferimento al connubio tra ricamo e
vino locale che sarà il tema di quest’anno, con sorprese molto piacevoli.
Avremo anche un ospite d’onore – la tessitura di Champorcher – che consentirà
il coinvolgimento di  gruppi
folkloristici valdostani ed una straordinaria mostra d’arte sulla canapa”.
Ma le novità non si fermano qui; sono all’opera un gruppo di
signore rosignanesi  – il Gruppo
Arcobaleno – che sta predisponendo – e ricamando – alcune soprese ad effetto;
anche la Biblioteca Civica ha predisposto un progetto che vedrà la luce nel
pomeriggio del sabato e che, sempre sul tema del ricamo e del tessuto, vedrà
coinvolti i piu’ giovani.
Ancora, nei prossimi giorni il Comune proporrà ai
viticoltori locali un diretto 
coinvolgimento che li veda protagonisti con i  loro vini; ed e’ atteso anche dalla Consulta
giovanile un contributo “esplosivo” per la chiusura domenicale dell’evento.
“Stiamo cercando di predisporci a questo appuntamento –  ormai consolidato –  con  la
necessaria cura, per farne sempre piu’ uno dei momenti topici e coinvolgenti
della vita comunitaria locale e di forte richiamo per chi vorrà visitarci nel
periodo” conclude il Sindaco Chiesa.
Lo spazio del Teatro Ideal 
si arriccherà   anche dei
sottostanti “Saloni Morano” con mostre e luoghi di scambio di schemi e ricami;
anche questa una novità che certo sarà molto apprezzata dalle appassionate e
dalle hobbiste.
Condividi!

Aggiungi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Richiesto